Nelle terre consacrate a Venere tra location e musiche del cinema

L'immagine può contenere: cielo, albero, montagna, pianta, nuvola, spazio all'aperto e natura
Nel territorio consacrato dai Romani a Venere ove Ercole esibì la leggendaria prova di essere veramente il semidio tebano figlio di Zeus, nel X secolo prese piede, zoccolo di cavallo et ròta di carro il tratto di Via Francigena montano. Il nuovo asse viario fece la fortuna prima dei Di Vico, signori dell'omonimo borgo, poi dei Farnese che, con il ducato di Castro e Ronciglione, avevano politicamente unito le terre cimine alle volsine. La strada romana divenne una delle principali vie postali dello Stato pontificio ma, sul finire del '700, alcune frane ne provocarono l'abbandono. 
Il sentiero offre vedute panoramiche davvero uniche, esposte a sole quindi particolarmente piacevoli soprattutto in inverno quando le spogliate fronde lasciano intravedere il meraviglioso paesaggio. L'escursione di domenica 5 gennaio prevede la visita presso alcune location cinematografiche che hanno visto protagonisti Vittorio Gassman ne L'Armata Brancaleone, Alberto Sordi ne Il Marchese del grillo, Anthony Quinn in Bluff con Celentano, Paolo Villaggio in Fantozzi colpisce ancora e Donald O'Brien in Frankestein 2000. 
Gran finale di giornata con la Xilon Cinema Orchestra che eseguirà le più belle colonne sonore del cinema internazionale.
Tutti i dettagli sulla colonna centrale di www.tusciaexplorer.org (scorrere verso il basso)

Nessun commento:

Posta un commento